Chi siamo

Il Centro Studi per il Monitoraggio e la Modellazione Ambientale – CeSMMA dell’Università della Calabria nasce nel 2011 promosso da docenti e ricercatori con anni di esperienza all’interno di altri laboratori come il CAMILab e LAQUA. In particolare, dal laboratorio LAQUA, che opera fin dal 1991 nel settore delle risosre idriche sotterranee, sono confluiti in CeSMMA tutto il personale, gli strumenti e le facility. Il CeSMMA oggi opera nell’ambito del Dipartimento di Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio ed Ingegneria Chimica – DIATIC. Il laboratorio si rivolge a soggetti pubblici o privati, a partire dal Centro Funzionale Multirischi della Regione Calabria, struttura dell’ARPACAL, impegnati in tematiche inerenti il preannuncio di rischi naturali, il monitoraggio e la modellazione ambientale, con particolare riferimento ai fenomeni connessi, direttamente o indirettamente, con il ciclo idrologico. La mission del CeSMMA è lo sviluppo di ricerca applicata e trasferimento tecnologico capace di aggregare il mondo della ricerca e quelli del pubblico e dell’industria al fine di abilitare l’integrazione, la valorizzazione e la diffusione di tecnologie e metodologie evolute, a basso costo e poco invasive, per l’analisi ed il monitoraggio dei fenomeni ambientali sia sulla superficie del suolo che nel sottosuolo.

Banner_CeSMMA

Descrizione delle attività

L’attività scientifica del CeSMMA si basa sull’esperienza ventennale di alcuni tra i suoi componenti. Essa è svolta prevalentemente nel campo dell’idrologia e dei sistemi di preannuncio, con ricerche di tipo teorico, sperimentale su campo e numerico. Tali attività di ricerca riguardano in particolare:

  • Modellazione del bilancio idrologico ed eco-idrologico a scala di parcella e di versante con tecniche innovative associate all’utilizzo del calcolo parallelo ad alte prestazioni
  • Sviluppo ed applicazione di modellazione meteo-idrologica accoppiata (fully  e one-way coupled) per l’analisi e la previsione degli estremi idrologici e della variazione della disponibilità idrica in condizioni di cambiamento climatico
  • Sviluppo ed applicazione di modellazione multifisica accoppiata per l’analisi del trasporto di contaminanti in falda e di interventi di bonifica di falde contaminate
  • Sviluppo ed applicazione di tecniche idrogeofisiche per il monitoraggio di falde acquifere contaminate e la caratterizzazione dei parametri idrodinamici e idrodispersivi degli acquiferi a scala locale e regionale
  • Realizzazione di sensori e sistemi di monitoraggio e preannuncio di potenziali rischi ambientali, come il Rischio Sanitario Ambientale, d’Incendio o di Siccità. Tali sistemi sono basati sull’acquisizione di dati da reti di monitoraggio diffuse nel territorio e costituite da strumenti di misura di diversa complessità tecnologica (Capannine Meteo, Stazioni Micrometeorologiche, Trasduttori di Pressione, Fibre Ottiche, Sensori di Potenziale Spontaneo, Telecamere e Termo-camere), e sulla successiva elaborazione in tempo reale di tali dati attraverso opportuni modelli di simulazione

Le attività di ricerca hanno condotto alla realizzazione di servizi e prodotti applicativi, principalmente codici di calcolo, sensori e brevetti finalizzati alla riduzione dei Rischi Ambientali. Inoltre, il CeSMMA è in grado di organizzare ed erogare avanzata formazione universitaria, formazione professionale e continua nel settore dell’ingegneria ambientale.